Mindfulness in azienda: un valore aggiunto per manager e non solo

Mindfulness in azienda: un valore aggiunto per manager e non solo

 

Consapevolezza ed equilibrio emotivo, per gestire meglio sé stessi e il rapporto con gli altri. La mindfulness in azienda è lo strumento ideale per riuscirci, un metodo concreto, per ottenere vantaggi psicofisici, organizzativi ed economici.

La mindfulness sul posto di lavoro è un investimento che ritorna sotto molti aspetti. Aiuta a ridurre l'impatto che lo stress può avere sulla mente e sul corpo. Semplifica la gestione delle relazioni con i tuoi collaboratori e contribuisce a creare un ambiente di lavoro positivo e produttivo, orientato al raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Tuttavia, introdurre il concetto di “consapevolezza” nel contesto aziendale può essere una sfida. Scetticismo e metodologie di lavoro radicate nel concetto di “abbiamo sempre fatto in questo modo”, sono ostacoli impegnativi da superare. Per dare una marcia in più alla tua azienda e sfruttare il potere della consapevolezza, è necessario adottare un approccio olistico all'agilità aziendale. Ecco perché, dovresti iniziare subito.

Cos’è la mindfulness in azienda: consapevolezza e benessere


La mindfulness è una disciplina antichissima, ma da una ventina di anni ha fatto breccia anche nella cultura occidentale. Portare la mindfulness in azienda significa puntare al proprio benessere e a quello dei dipendenti. Un modo concreto, per essere più centrati e consapevoli, e ottenere un incremento naturale della produttività.

Jon Kabat-Zinn, il primo a utilizzare la mindfulness in ambito terapeutico, la definisce come:

“la consapevolezza che emerge prestando intenzionalmente attenzione, nel momento presente e in modo non giudicante, al dispiegarsi dell’esperienza, momento per momento”.

Dunque, perché portarla in azienda? Per ridurre lo stress e migliorare il benessere sul posto di lavoro. Questo è l’impatto immediato, che poi alimenta la motivazione, l’impegno e la proattività di tutti.

È innegabile che la situazione attuale nei luoghi di lavoro sia molto stressante. I dipendenti si ritrovano spesso a dover gestire più impegni allo stesso tempo e il peso delle responsabilità deve essere gestito con efficacia.

Il multitasking, tanto osannato, produce in realtà un elevato dispendio di energie. La mente dell’essere umano può concentrarsi al 100% solo su una cosa alla volta. Questo significa che se ne stai facendo due insieme non puoi dare il massimo. È un dato di fatto innegabile: il multitasking finisce per spezzettare la tua concentrazione e influisce negativamente sulla tua serenità. Portare il livello di stress a zero non è possibile. Ma ridurlo sì, e a questo serve la mindfulness.

Gli studi scientifici hanno dimostrato come la pratica costante di meditazione mindfulness cambi il modo in cui il cervello elabora le informazioni e gestisce lo stress.

Non si tratta di semplici sensazioni. I benefici sono supportati dai dati, che mostrano un’attivazione significativa dell’emisfero cerebrale sinistro e un evidente miglioramento del sistema immunitario. Questo favorisce la gestione consapevole delle emozioni negative, generate da situazioni di stress.

Mindfulness in azienda: 5 benefici che non puoi trascurare


Quante volte ti è capitato di mettere il pilota automatico e non renderti nemmeno conto di quello che stavi facendo? Oppure, mentre stavi portando a termine un lavoro eri già sommerso dai pensieri di quello che avresti dovuto fare dopo? E quante volte provi la sensazione di concludere poco o al di sotto delle tue potenzialità? Sono tutti segnali che manifestano uno stato di concentrazione inconsapevole e poco efficace.

Praticare la mindfulness è un ottimo rimedio per recuperare la propria consapevolezza nel “qui e ora” e migliorare la qualità della tua vita a livello professionale e privato. Quelli che stai per scoprire sono 5 benefici che potresti ottenere in breve tempo.

#1 Focalizzazione


La mindfulness migliora l’attenzione intenzionale e riduce le distrazioni: ti aiuta a riportare la mente nel momento presente ed evita il più possibile che i tuoi pensieri continuino a vagare tra passato e futuro.

In questo modo, la mente è anche più libera e attiva. Sei lucido e consapevole. Puoi prendere decisioni e gestire problemi con efficacia, migliorando la tua produttività.


#2 Efficienza e chiarezza


La consapevolezza porta all’inevitabile miglioramento della lucidità mentale e ad avere pensieri ed emozioni chiari. Inoltre, aiuta a rispondere in maniera efficace e ponderata alle situazioni, anziché avere reazioni improvvise e fuori controllo.

Infine, ti permette di affrontare gli impegni con maggiore sicurezza e determinazione. Sei carico di energia, che puoi convogliare verso il raggiungimento dei tuoi obiettivi.


#3 Creatività e flessibilità


La creatività è un’abilità che possediamo tutti, ma va allenata e sviluppata. Con la mindfulness puoi liberarti dalle trappole mentali e trovare soluzioni innovative. Migliori le capacità intuitive, la consapevolezza emotiva e le tue potenzialità, sbloccando gli automatismi mentali di cui spesso sei vittima inconsapevole.


#4 Empatia e compassione 


Portare la mindfulness in azienda
consente di sviluppare tutte quelle attitudini necessarie a un’efficace collaborazione. Puoi comprendere i bisogni dei tuoi dipendenti, creare relazioni interpersonali migliori, rinforzare la coesione tra le persone e il senso di comunità.

Ma non solo, la mindfulness crea una maggiore propensione al lavoro in gruppo e alla collaborazione: semplifica le dinamiche relazionali, migliorando la comunicazione interpersonale. Potenziare l’ascolto empatico ti permette di scardinare i vecchi modelli automatici e dare risposte centrate e consapevoli.


#5 Flessibilità


Se la tua autostima cresce e ti senti più sicuro di te stesso, anche il cambiamento smette di intimorire. Con la pratica della mindfulness favorisci l’apertura al cambiamento e aumenti la fiducia nelle tue potenzialità. Anche la concentrazione ne trae beneficio e diminuiscono gli stati d’ansia dovuti al lavoro.

La mindfulness è un propulsore silenzioso di benessere: quando le persone stanno bene nel luogo di lavoro, diminuiscono anche le situazioni di assenteismo o di burn-out, con conseguente calo del turnover. Le risorse rimangono in azienda, perché trovano un clima positivo di collaborazione, in cui possono dare il massimo.

Inoltre, puoi ridurre i costi dovuti al reclutamento, all’inserimento in azienda e alla formazione di nuovi dipendenti. Liberi risorse preziose che puoi reinvestire per far crescere il tuo business. I vantaggi sono palesi. Iniziare un corso di mindfullness in azienda è come dare il via a un domino di effetti positivi che si riflette in ogni angolo della tua impresa.


Come iniziare e portare la mindfulness in azienda


Non c’è da stupirsi se la mindfulness sia ormai praticata nelle multinazionali, come nelle piccole imprese. Offrire a sé stessi, e ai propri collaboratori, la possibilità di meditare sul lavoro, consente di intraprendere percorsi di consapevolezza, per affinare uno strumento potente di benessere e produttività.

Se ancora ti stai chiedendo perché la mindfulness può essere utile nella tua azienda, considera che 3 degli aspetti su cui lavora sono alla base della leadership aziendale:

- resilienza;

- capacità di regolazione emotiva;

- concentrazione creativa.

Quando riesci a gestire lo stress e sei consapevole delle tue emozioni, puoi concentrarti sugli aspetti più importanti per raggiungere i tuoi obiettivi aziendali.

Praticare la mindfulness in azienda stimola la creatività e l’innovazione. Crei un ambiente di lavoro positivo e propositivo, dove puoi costruire e gestire team coesi e motivati. Consapevolezza e concentrazione sono leve potenti che dovresti iniziare a coltivare da subito.

Qsfera organizza corsi di alta formazione orientati ad accrescere le tue competenze professionali. Se vuoi prendere decisioni consapevoli, gestire meglio te stesso, il tuo tempo e il team di lavoro, contattaci senza impegno, oppure scopri subito tutti i dettagli del corso: Essere e sentirsi un dirigente mindful.


  fabiola-giffoni-q-sfera  

Scritto da: Fabiola Giffoni


Formatrice e Coach in ambito personale e professionale. Per Qsfera si occupa di percorsi formativi in team e colloqui di coaching individuale aventi come focus primario il benessere psico-fisico della persona, il raggiungimento di obiettivi sfidanti, facendo leva sulle proprie potenzialità.