Gentilezza e gratitudine per la felicità in azienda

Gentilezza e gratitudine per la felicità in azienda

 

Grazie. Questa parola dal potenziale enorme è spesso bistrattata e sminuita, in particolare negli ambienti di lavoro.

Dopotutto, perché dovresti ringraziare qualcuno che svolge un lavoro per il quale viene retribuito? Eppure, gentilezza e gratitudine sono la chiave per portare felicità in azienda e motivare i tuoi collaboratori a dare il massimo.

In qualità di leader desideri che i team di lavoro siano produttivi e resilienti, pronti ad accettare qualche sacrificio per raggiungere gli obiettivi aziendali. Ma se vuoi ottenere tutto questo non puoi limitarti a impartire ordini, pretendere e urlare. La paura non funziona a lungo. Dovresti aprirti alla consapevolezza che otterrai risultati migliori se saprai mettere in pratica un approccio empatico e positivo.

Una pacca sulla spalla, un “grazie” per l’impegno dimostrato, sono gesti e parole che motivano più di uno stipendio. I vantaggi di praticare la gentilezza e la gratitudine in azienda sono quasi infiniti. Mostra apprezzamento verso le persone che lavorano con te e trasforma la felicità in una leva di crescita aziendale.

Come dovresti fare? Ecco alcuni suggerimenti.

La felicità in azienda nasce dalla gratitudine

La vita lavorativa può essere molto stressante, in particolare se ricopri un ruolo di gestione o di leadership. Alimentare la gratitudine in azienda ti aiuta a contrastare le tensioni e produce profondi effetti positivi sulla salute e sull’umore, sia nell’esprimerla che nel riceverla.

Può sembrarti impossibile, ma non dovresti lasciarti ingannare: creare le condizioni per alimentare sentimenti ed emozioni positive porta alla felicità in azienda. E quest’ultima si traduce sempre in un sano coinvolgimento e interazioni più produttive sul lavoro.

È attraverso dimostrazioni sincere di gratitudine, per gli sforzi dei tuoi collaboratori, che incrementi le possibilità di successo della tua azienda. Ma come alimentare una cultura della gratitudine? E, soprattutto, quali sono i vantaggi concreti che puoi aspettarti?

Come manifestare la gratitudine in azienda

Esprimere gratitudine può essere uno sforzo enorme, in particolare mentre cerchiamo di comprendere e gestire meglio noi stessi. Ma quando riuscirai a coglierne il potenziale, e vedrai i primi risultati di una ritrovata felicità in azienda, allora non potrai più esimerti dal manifestarla ai tuoi collaboratori.

Oltre a implementare iniziative orientate al work-life balance, come la possibilità di poter usufruire di un orario di lavoro flessibile, sono molte le azioni che puoi attuare:

  - salutali ogni mattina quando arrivano;
  - sorprendili con qualcosa di diverso, come un pranzo o una pausa caffè, tutti insieme;
  - rispetta il loro tempo e non trattarli con superficialità;
  - valorizzali, riconosci gli sforzi anche quando le cose non vanno come dovrebbero e incentivali a fare di più;
  - condividi i successi, ma non farli sentire abbandonati nelle sconfitte;
  - premiali per i risultati ottenuti;
  - ringraziali, non dare per scontato il loro lavoro;
  - programma attività di team building per incentivare l’appartenenza a un gruppo, non solo come lavoratori, ma anche come persone.


Naturalmente, in ogni azienda ci sono collaboratori con diversi background, competenze e personalità. Sarà compito del leader riconoscerne le peculiarità ed esprimere gentilezza e gratitudine nel modo più appropriato.

Quali sono i benefici della felicità in azienda

I leader che mettono al centro delle loro politiche il benessere dei collaboratori possono trasformare la felicità in un vantaggio competitivo e ottengono prestazioni elevate:

  - maggiore produttività;
  - riduzione dell’assenteismo;
  - incremento della creatività;
  - maggior retention dei dipendenti;
  - più soddisfazione dei clienti;
  - incremento delle vendite.


Quando prendi sul serio la gratitudine sul posto di lavoro, la felicità in azienda diventa contagiosa e permea qualsiasi aspetto. I tuoi collaboratori saranno più soddisfatti e tenderanno a creare relazioni solide con i colleghi. Anche i conflitti diminuiranno: non saranno più un problema, ma occasioni di confronto orientate alla crescita personale e aziendale.

Infine, considera che le persone felici tendono a condividere le loro emozioni. Potresti avere dipendenti entusiasti di celebrare la cultura stimolante, empatica e compassionevole dell’azienda anche al di fuori dell’ambiente lavorativo.

La brand reputation della tua attività sarà sempre più forte e tenderà ad attirare candidati, clienti e fornitori migliori. È in questo modo che la felicità in azienda diviene un mezzo inarrestabile verso il raggiungimento degli obiettivi di business.

La felicità in azienda è un propulsore potente per il tuo business

Prenditi il tempo per dire “grazie”. Coltivare una cultura della gratitudine è il modo migliore per portare la felicità in azienda, superare gli inevitabili fallimenti e affrontare i conflitti per trasformarli in opportunità.

Motiva e incoraggia i tuoi collaboratori mostrando gentilezza e comprensione. Costruisci una politica aziendale capace di ammortizzare i momenti difficili, per dare sempre una spinta positiva alle persone. Quando c’è riconoscenza, rispetto e fiducia, lo stress non attecchisce e tutti sono pronti a mettere le proprie competenze a disposizione dell’azienda con la massima abnegazione.

Dovremmo superare la nostra avversione alla gratitudine sul lavoro e arrivare a vederla come un'ulteriore abilità professionale. Possiamo coltivarla insieme a capacità come la comunicazione, la negoziazione e il perdono. È qualcosa che chiunque può imparare e da cui tutti traggono beneficio.

Puoi essere un leader gentile e positivo se riesci a comprendere le tue e altrui emozioni. E quando sai interpretare i comportamenti delle persone che hai davanti puoi nutrire la gratitudine che meritano. Per riuscirci, la strada più efficace è il coaching, poiché permette di fare chiarezza e lavorare su sé stessi.

Qsfera organizza percorsi di coaching in azienda con professionisti qualificati e corsi di formazione, per aiutarti a sviluppare la gratitudine che rende un manager un leader migliore. Contattaci senza impegno per avere maggiori informazioni: preparati ad aumentare significativamente il benessere e la felicità in azienda.

 

  fabiola-giffoni-q-sfera  

Scritto da: Fabiola Giffoni


Coach e Formatrice specializzata in ambito business. Per Qsfera e per Studio Essepi affianca imprenditori e collaboratori per fare chiarezza sugli obiettivi del mangement, facendo emergere il potenziale degli stessi, per il raggiungimento di risultati personali e professionali.