Formazione per formatori alla sicurezza sul lavoro: cosa devi sapere

Formazione per formatori alla sicurezza sul lavoro: cosa devi sapere

 

Nessuno di noi è nato maestro. Tutti dovremmo coltivare il desiderio di continuare a imparare ogni giorno, per affrontare le sfide quotidiane sia in ambito lavorativo che privato. A maggior ragione quando parliamo di formazione per formatori alla sicurezza sul lavoro, l’attenzione deve essere massima e rispettare quanto sancito dalle normative in essere.

Ai formatori sulla sicurezza nei luoghi di lavoro spetta l’importante compito di preparare i lavoratori a svolgere le proprie mansioni con consapevolezza dei potenziali rischi a cui potrebbero andare in contro.

Secondo l’Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016, nei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza del lavoro i docenti devono essere qualificati secondo i criteri previsti dal D.lgs. 6/3/2013. Inoltre, sono obbligati a formarsi e ad aggiornarsi periodicamente, come sancito dal D.lgs. 81/08, per conseguire l’idoneità ed esercitare come docenti-formatori.

Dunque, se vuoi diventare formatore alla sicurezza sul lavoro è importante che tu approfondisca tutti i dettagli necessari, per comprendere quali siano i requisiti richiesti e/o sapere cosa fare per conseguirli.

Formazione per formatori alla sicurezza sul lavoro: quali sono i criteri per la qualificazione del docente

Prima di tutto, c’è un prerequisito fondamentale per diventare formatori alla sicurezza sul lavoro: aver conseguito almeno il diploma di scuola secondaria di secondo grado. Solo le persone titolari d’azienda, che già svolgono attività di formazione all’interno della stessa, non hanno bisogno di rispettare questa caratteristica.

Ma non basta. È necessario possedere specifici requisiti qualificanti, tra cui la frequenza ad appositi corsi per formatori e/o vantare una precedente esperienza come docente sulla sicurezza. In più, ci sono ben 6 criteri di qualificazione che devono essere presi in considerazione. Questi ultimi sono definiti nel Decreto “Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e la sicurezza sul lavoro” emanato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dal Ministero della Salute il 6 marzo 2013.

Basta soddisfare il prerequisito del diploma e uno dei 6 criteri per qualificarsi come formatore alla sicurezza sul lavoro. L’obiettivo è garantire che il docente possegga almeno 3 qualità essenziali: conoscenza, esperienza e capacità didattica.

Criteri per la qualificazione del docente formatore

Senza indugiare oltre, vediamo quali sono i 6 criteri descritti nel decreto per la qualificazione del docente-formatore:

1. esperienza nella formazione in una delle tematiche attinenti, con almeno 90 ore di docenza negli ultimi 3 anni;

2. diploma di laurea con materie pertinenti all’ambito della formazione sulla salute e sicurezza sul lavoro. È considerato valido il diploma di laurea triennale, specialistica e magistrale. Non fa differenza che si tratti di vecchio o nuovo ordinamento. In alternativa al titolo di laurea, sono accettati corsi post-laurea, come dottorati di ricerca, master, corsi di perfezionamento, specializzazioni nel campo della salute e della sicurezza sul lavoro;

3. attestato di frequenza a corsi di formazione della durata di almeno 64 ore in materia di salute e sicurezza sul lavoro, con verifica di apprendistato. A questo vanno aggiunti almeno 12 mesi di esperienza lavorativa inerente alla materia di docenza;

4. attestato di frequenza a corsi di formazione della durata di almeno 40 ore in materia di sicurezza sul lavoro, con verifica di apprendimento. A questo va aggiunta un’esperienza lavorativa di almeno 18 mesi inerente alla materia di docenza;

5. esperienza lavorativa o professionale di almeno 3 anni nell’ambito di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;

6. esperienza di almeno 6 mesi nel ruolo di RSPP (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione), oppure di almeno 12 mesi nel ruolo di ASPP (Addetto al Servizio Prevenzione e Protezione).

Per tutti i criteri sopra riportati, escluso il primo, è prevista un’ulteriore condizione: la partecipazione a un corso di formazione in didattica della durata di 24 ore, con esame finale. In alternativa al percorso formativo in didattica, può valere uno dei seguenti requisiti:

  - abilitazione all’insegnamento;
  - master o diploma triennale in Scienze della Comunicazione;
  - esperienza in docenza per almeno 32 ore negli ultimi 3 anni, se relativa alla salute e alla sicurezza sul lavoro, oppure per almeno 40 ore negli ultimi 3 anni, se relativa ad altre materie;
  - esperienza di affiancamento al docente durante un percorso formativo per almeno 48 ore negli ultimi tre anni, in qualsiasi materia.

Corsi di formazione per formatori alla sicurezza sul lavoro

Partecipare a un corso per formatori alla sicurezza sul lavoro è molto importante per tutti coloro che vogliono svolgere tale professione.

Essendo una tematica fondamentale per consentire ai lavoratori di acquisire le competenze necessarie e svolgere il proprio lavoro con consapevolezza dei potenziali rischi, l’attenzione è focalizzata sulle capacità didattiche, oltre che su esperienza e conoscenza tecnica.

In particolare, la capacità didattica può essere certificata grazie alla frequenza a specifici corsi di formazione per formatori alla sicurezza sul lavoro di durata minima variabile, in base ai requisiti di cui si è in possesso:

  - 24 ore;
  - 40 ore;
  - 64 ore.

Tutti i corsi sono ideati in modo da rispettare i criteri previsti dal decreto legislativo del 6 marzo 2013 sulla “qualificazione del formatore per la sicurezza”.

Le opportunità di formazione per formatori sono tante, sia in presenza che online. Proprio per questo, è importante sapersi orientare nella scelta dell’opzione più idonea. Dopotutto, una formazione efficace richiede ottime abilità comunicative e di ascolto. Perciò, nel valutare un corso di formazione per formatori alla sicurezza, è cruciale verificare che siano incentrati sui temi utili a progettare un intervento di formazione, gestire le dinamiche in una classe e coinvolgere gli aspiranti formatori.

Di seguito, riportiamo alcuni elementi di rilievo, che non dovrebbero mai mancare in un corso di formazione per formatori alla sicurezza sul lavoro:

  - sapere come organizzare un percorso formativo, analisi dei bisogni, progettazione, gestione e valutazione;
  - tecniche di partecipazione e interazione;
  - sviluppare un clima favorevole all’apprendimento e al coinvolgimento;
  - progettazione dei materiali didattici;
  - formazione in videoconferenza, con idonee metodologie e accorgimenti;
  - promuovere il pensiero laterale e un approccio positivo al problem solving.

Dunque, è fondamentale che il corso di formazione per formatori integri teoria e pratica, attraverso un mix equilibrato di didattica in aula, giochi di ruolo e project work. Ma deve anche prevede uno studio accurato di tutto ciò che riguarda le videoconferenze, per svolgere in modo efficace l’attività didattica anche a distanza. E tutto questo nell’assoluto rispetto dei requisiti minimi indicati nell’Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016.

Come diventare formatore alla sicurezza sul lavoro

Ricapitolando, per diventare formatori alla sicurezza sul lavoro, oltre al diploma di scuola secondaria di secondo livello, è necessario rispettare almeno uno dei 6 criteri stabiliti dal D.lgs. 6 marzo 2013, che definisce la normativa di riferimento della formazione per formatori alla sicurezza sul lavoro.

La volontà è quella di dimostrare una preparazione ampia, che abbraccia diverse tematiche rilevanti. Ma soprattutto che garantisca la capacità del formatore di trasmettere le proprie conoscenze in modo chiaro e coinvolgente, per stimolare l’interesse dei partecipanti e l’acquisizione delle nozioni.

Qsfera opera da anni nell’ambito del coaching e della formazione, con l’obiettivo supportare le tue necessita di crescita personale e professionale. Per garantirti una formazione per formatori alla sicurezza davvero efficace, nel rispetto degli obblighi di legge, abbiamo organizzato un percorso specifico insieme a Studio Essepi, realtà specializzata nella consulenza e formazione in ambito sicurezza sul lavoro.

Scopri subito il corso per formatori alla sicurezza sul lavoro e iscriviti, oppure contattaci senza impegno e richiedi tutte le informazioni di cui hai bisogno.

 

  fabiola-giffoni-q-sfera  

Scritto da: Fabiola Giffoni


Coach e Formatrice specializzata in ambito business. Per Qsfera e per Studio Essepi affianca imprenditori e collaboratori per fare chiarezza sugli obiettivi del mangement, facendo emergere il potenziale degli stessi, per il raggiungimento di risultati personali e professionali.