Cos'è l'Executive Coaching e come può aiutare le aziende

Cos'è l'Executive Coaching e come può aiutare le aziende

 

L’apprendimento continuo e l’impegno costante nello sviluppo delle proprie competenze sono attitudini che contraddistinguono i leader alla guida dei team di successo. L’executive coaching è lo strumento che ti aiuta ad acquisire la consapevolezza necessaria a chiarire gli obiettivi di crescita e a incrementare il tuo potenziale per migliorare le performance aziendali.

Avere l'umiltà di comprendere che c'è sempre altro da imparare è dunque qualcosa a cui tutti coloro che ricoprono posizioni chiave nel management di un’impresa dovrebbero aspirare. Non solo per sé stessi, ma per influenzare l’intero ambiente di lavoro e avviare un circolo virtuoso di crescita aziendale.

Ma in che modo un Executive Coach può essere d’aiuto? Cosa dovresti aspettarti? Quali sono i benefici concreti che può portare ai manager e alle aziende? È proprio quello che stiamo per vedere insieme.

Executive Coaching: cos’è

Con la moltitudine di definizioni che declinano le diverse attività in ambito di coaching, fare confusione è un attimo. È bene chiarire subito che, mentre il business coaching rappresenta l’insieme delle attività rivolte alle aziende, l’executive coaching è prettamente orientato a coloro che ricoprono ruoli apicali. Persone che devono disporre di determinate capacità comportamentali per svolgere con successo il loro lavoro.

Dunque, l’executive coaching prevede una serie di interazioni individuali tra un dirigente, o un dipendente ad alto potenziale, e un Coach esterno. Attraverso l’uso di un'ampia varietà di tecniche e metodi, l’Executive Coach ha l’obiettivo di fornire le conoscenze necessarie affinché il dirigente possa sviluppare le proprie potenzialità ed essere più efficace.

Quali sono gli obiettivi dell’Executive Coach

Le persone a capo di uno o più team di lavoro, o che occupano posizioni dirigenziali, devono essere in grado di guidare i propri collaboratori e condurli al successo. Le loro capacità di leadership sono dunque imprescindibili per raggiungere questo status di “traghettatori e mentori”.

Tuttavia, il peso delle grandi responsabilità da gestire porta spesso i leader a focalizzarsi solo sul conseguimento degli obiettivi. Di conseguenza, trascurano alcuni aspetti fondamentali, come il proprio benessere, quello dei collaboratori e la costruzione di ambienti di lavoro positivi. È in questo modo che le criticità aumentano e rallentano il conseguimento dei traguardi prefissati, mentre i collaboratori sono sempre più demotivati e scontenti.

L’Executive Coach è quel professionista qualificato che non fornisce soluzioni preconfezionate, ma ti supporta stimolandoti con domande e riflessioni, per comprendere e risolvere i problemi limitanti. Dunque, i suoi principali obiettivi sono aiutare a:

  - migliorare la consapevolezza di sé;
  - chiarire gli obiettivi;
  - raggiungere gli obiettivi di sviluppo personale;
  - sbloccare il potenziale.

Pensa agli ultimi anni. A causa della pandemia da COVID-19 le modalità di lavoro sono cambiate in modo repentino e le aziende hanno dovuto riscoprirsi più flessibili e dinamiche. Ma i cambiamenti comportano sempre degli scompensi, in particolare se sono inattesi. E sappiamo tutti quanto possa essere difficile per alcune persone accettarli e adattarsi.

È proprio in queste situazioni che un leader mostra tutte le sue abilità e guida le persone oltre gli ostacoli, per il bene dell’azienda. L’executive coaching ti permette di sviluppare le capacità di leadership e di far emergere il tuo potenziale attraverso una maggiore consapevolezza personale e di gruppo.

Quindi, interfacciandosi con te, l’Executive Coach ti supporta mentre raggiungi le performance aziendali necessarie al successo, senza perdere di vista l’importanza strategica del fattore umano. Puoi creare ambienti di lavoro in cui tutti i tuoi collaboratori si sentano motivati, riconosciuti, ascoltati e valorizzati.

Ma affinché questo sia possibile è necessario mettersi in gioco, lavorare su sé stessi ed essere consci dei propri punti di forza e delle debolezze. Solo in questo modo puoi migliorare le tue skill per affrontare ogni ostacolo e sviluppare nuove strategie.

I benefici dell’Executive Coaching 

Iniziare un percorso di executive coaching, significa avviare un processo che mira al benessere organizzativo in azienda. Puoi potenziare le relazioni interpersonali, costruire un clima di fiducia e motivazione, nonché puntare a migliori prestazioni.

I vantaggi di rivolgersi a un Executive Coach sono molteplici. Prima di tutto, ti affidi a un professionista esterno all’azienda, che può vedere con maggiore oggettività la reale situazione interna, cosa sta funzionando, oppure no.

Il secondo importante beneficio è che il coaching rappresenta uno strumento di crescita non solo per il coachee, ovvero per il manager o il dirigente che svolgerà il percorso, ma per tutti i membri del team. Questo perché consente di lavorare su:

  - autostima e consapevolezza - per essere leader bisogna conoscere sé stessi, le proprie criticità e i punti di forza, nonché chiarire i valori in cui crediamo;

  - gestione dello stress - mostrare come comportarsi durante i momenti più difficili è fondamentale per essere un esempio e un punto di riferimento per i collaboratori;

  - gestione del cambiamento - i cambiamenti possono essere destabilizzanti, per questo è necessario sapere come approcciarli, comunicarli e gestirli;

  - comunicazione - parlare e ascoltare in modo attivo sono due fattori chiave, quindi usare le giuste parole e comprendere le esigenze del team di lavoro consente di esprimere maggiore empatia e instaurare relazioni più solide;

  - sviluppare nuove skill – come diceva Einstein: “Stupidità è fare e rifare la stessa cosa aspettandosi risultati diversi”. Ecco perché è inutile portare avanti setting o strategie solo perché si è sempre fatto così. È solo attraverso lo studio e la comprensione di nuove nozioni o skill che è possibile trovare soluzioni davvero efficaci;

  - ottimizzare le risorse - attraverso l’ascolto attivo è possibile conoscere davvero le persone che compongono il team di lavoro, coglierne le peculiarità e comprendere chi è in grado di offrire le migliori performance per un determinato compito.

Con l’executive business coaching è possibile lavorare su sé stessi con un effetto a cascata che avrà conseguenze positive per tutti. E i benefici li potrai constatare non solo in termini di obiettivi raggiunti, ma anche in un ambiente lavorativo più positivo e proattivo.

Crea il miglior futuro per la tua azienda con un percorso di executive coaching

I manager di oggi non devono essere più soltanto dei capi. Devono essere dei leader per indirizzare e guidare il proprio team e portare l’azienda al successo. L’executive coaching è il supporto che i dirigenti possono sfruttare per esprimere al meglio la propria leadership.

Attraverso l’aiuto di un Executive Coach, inizierai un percorso di crescita personale e aziendale, che potrai estendere a tutti i tuoi collaboratori. Imparerai a conoscere te stesso, a comunicare nel migliore dei modi, ad ascoltare attivamente e a favorire il benessere sul posto di lavoro. Questo porterà a performance migliori, al raggiungimento degli obiettivi e a una qualità di vita migliore all’interno dell’azienda.

Qsfera si avvale di Coach professionisti che possono affiancarti nel cammino per essere un leader migliore. Contattaci senza impegno. Ti forniremo tutte le informazioni di cui hai bisogno per acquisire le conoscenze necessarie a ottenere i risultati che desideri.

 

  fabiola-giffoni-q-sfera  

Scritto da: Fabiola Giffoni


Coach e Formatrice specializzata in ambito business. Per Qsfera e per Studio Essepi affianca imprenditori e collaboratori per fare chiarezza sugli obiettivi del mangement, facendo emergere il potenziale degli stessi, per il raggiungimento di risultati personali e professionali.