Come (e perché) dare feedback in modo efficace

Come (e perché) dare feedback in modo efficace

 

Dare feedback efficaci è un'abilità e, come tale, può essere appresa e migliorata.

Dopotutto, ne ricevi e ne fornisci in continuazione: che siano espliciti nel linguaggio orale e scritto, oppure impliciti nei gesti e nel tono della voce, comunichi e ricevi informazioni, che incidono sulle relazioni personali e professionali.

Il feedback è una risposta, che qualcuno aspetta e qualcun altro dovrà fornire. Qualunque essa sia, influenzerà il passo successivo nel processo delle cose da fare o la qualità di una relazione. Le risposte sono importanti e il come le dai lo è ancora di più, a prescindere dall’ambito in cui ti stai muovendo (lavorativo o privato).

Dunque, se vuoi fornire un feedback efficace e coerente, devi avere un approccio positivo ed essere focalizzato sul miglioramento. C’è il modo corretto per farlo: vediamolo insieme.

 

Cosa significa dare feedback efficaci 

 

Prima di dare feedback, ricordati perché lo stai facendo. È probabile che tu ottenga un risultato positivo quando il tuo approccio è orientato a fornire risposte costruttive. Non otterrai risultati utili se lo farai in modo offensivo o critico.

Questo non vuol dire che devi essere “buono”, ma devi essere giusto ed equilibrato. Un feedback efficace fornisce al tuo interlocutore informazioni che può adattare al proprio comportamento o a un lavoro che sta svolgendo. Non è una critica o un giudizio personale, ma serve per sviluppare risultati positivi. Diversamente soddisferà solo il tuo ego, ma non otterrai molto di più.

Lo scopo è quello di ottenere un miglioramento dell’individuo e del team di lavoro: incoraggia le persone a dare il meglio di sé in qualsiasi area della propria vita.

 

Perché dare feedback efficaci

 

Fornire risposte utili a migliorare le azioni e i comportamenti delle persone con cui collabori, ti aiuterà a sviluppare un processo di ottimizzazione continuo.

Ecco perché è così importante dare feedback efficaci:

 - aiuta a migliorare i processi interni e a sviluppare relazioni di fiducia;
 - sviluppa la capacità di saper ascoltare e orientare le scelte future;
 - motiva le persone a potenziare le proprie prestazioni e a prendere decisioni migliori;
 - consente di sviluppare soluzioni più performanti e stimola l’apprendimento continuo;
 - permette di superare agilmente problemi e ostacoli.

Un feedback efficace è un’azione potente, perché fornisce informazioni preziose, che potrai utilizzare per ottimizzare le performance della tua azienda e le relazioni con i collaboratori. È utile per chi lo dà e per chi lo riceve.

 

Come dare un feedback efficace

 

Dare un feedback è una grande responsabilità. È un compito complesso perché sarai chiamato a gestire le tue opinioni personali e a tenere sotto controllo il tuo ego e le tue emozioni.

Nello specifico, per essere efficace dovrebbe:

 - arrivare nel momento in cui le persone lo richiedono o si aspettano di riceverlo, per aiutare ad affrontare un problema e risolverlo;
 - essere onesto e solidale: gli atteggiamenti passivo-aggressivi sono inutili e nocivi;
 - guidare attraverso le domande, per migliorare la consapevolezza e la responsabilità, invece di imporre senza spiegare;
 - orientare al risultato del team e non essere destinato ad alimentare il potere o il guadagno personale;
 - offrire considerazioni specifiche, concetti chiari, concreti e circostanziati, che aiutino a raggiungere un obiettivo o a migliorare le prestazioni;
 - essere coerente e focalizzato sulle azioni, mai sulla persona. Deve essere privo di giudizi e critiche personali, per consentire sempre di accrescere l’automotivazione;
 - evidenziare i punti di forza e massimizzarli, per capitalizzare le qualità migliori dei tuoi collaboratori. In fondo, servirà a loro, ma anche al tuo business.
 - guardare al futuro, perché non è possibile modificare alcun evento già accaduto. Deve concentrarsi sulle azioni potenzialmente realizzabili, che possono aiutare a cambiare rotta, per avvicinarsi all’obiettivo finale.

Se vuoi che le persone ascoltino i tuoi feedback dovrai anche riuscire a trasmettere quanto hai a cuore il loro miglioramento. Devono fidarsi di te, se vuoi che arrivi come una risposta propositiva e rivolta a curare i loro interessi. Tutto inizia con la volontà di ascoltare gli altri.

 

Come superare la resistenza delle persone al feedback

 

Alla maggior parte delle persone non piace essere criticati. L’ego si gonfia in fretta, ma è molto fragile: tutti vogliamo sentire che abbiamo fatto un lavoro perfetto o che ci siamo comportati nel miglior modo possibile.

Dunque, come dai un feedback in modo che le persone siano disposte ad ascoltarti?

Per superare la resistenza delle persone che devono riceverlo, cerca di fare in modo che la tua risposta non sia una sentenza. Portali alle conclusioni necessarie in modo logico: capiranno da soli.

Dopo aver fornito il tuo feedback, fai delle domande, mostra che sei disponibile a capire il loro punto di vista. Per esempio, potresti chiedere:

 - cosa ne pensi?
 - quali sono i tuoi dubbi?
 - quali miglioramenti potresti implementare la prossima volta?

Coinvolgere senza criticare è il modo migliore per coltivare un ambiente di lavoro favorevole alla crescita e relazioni di fiducia reciproca.

Infine, impara ad ascoltare, come fanno gli allenatori vincenti. Devi “possedere” il tuo feedback ed essere consapevole che il “come” lo esporrai determinerà precise conseguenze.

Coltiva le tue capacità di self-leadership. Impara a monitorare il tuo comportamento e a fornire a te stesso dei feedback interni: solo così potrai offrirne anche di esterni, in modo che siano davvero efficaci.

 

Dare feedback efficaci: parla con il cuore

 

Quando i membri del tuo team si fidano di te e sanno che sai ascoltare, allora saranno a loro agio nel dare risposte oneste al tuo feedback. È un circolo virtuoso di crescita professionale e personale, continuo e propositivo, che porterà il team a raggiungere gli obiettivi prefissati.

Proprio come i giocatori di una squadra, i collaboratori richiederanno e ascolteranno i tuoi feedback: lo faranno non perché sei una figura autoritaria, ma perché sanno che hai in mente i loro interessi e quelli dell’azienda.

La comunicazione efficace arriva dal cuore. Certo, gli affari sono affari, ma le persone sono ancora persone.

Vuoi migliorare l’abilità di dare feedback efficaci e allenare le tue capacità di self-leadership? Contattaci oggi stesso per conoscere i percorsi formativi che ciclicamente proponiamo a manager e privati.


  fabiola-giffoni-q-sfera  

Scritto da: Fabiola Giffoni


Coach e Formatrice specializzata in ambito business. Per Qsfera e per Studio Essepi affianca imprenditori e collaboratori per fare chiarezza sugli obiettivi del mangement, facendo emergere il potenziale degli stessi, per il raggiungimento di risultati personali e professionali.