Come creare un team di lavoro basato sulla fiducia

Come creare un team di lavoro basato sulla fiducia

 

Nessuna fiducia, nessun team. Poiché il mondo del lavoro continua a cambiare, specialmente dopo l’avvento del COVID-19, è normale cercare sempre nuove strategie per coinvolgere, responsabilizzare e motivare i propri collaboratori. Ma se vuoi sapere come creare un team di lavoro coeso, produttivo ed efficace, la chiave di volta è la fiducia.

Una cultura aziendale basata sulla fiducia fa un'enorme differenza nel modo in cui le persone si impegnano e migliorano la loro produttività sul lavoro. I tuoi collaboratori vogliono sentire di essere apprezzati dai colleghi e dai manager, in particolare quando le situazioni si fanno difficili. Se percepiscono di essere ascoltati e valorizzati, puoi avere la certezza che saranno sempre pronti a esprimere al massimo il loro potenziale.

La mancanza di fiducia nel team porta a incomprensioni, conflitti sul lavoro evitabili, scadenze mancate, problemi di collaborazione e di comunicazione. Sappiamo tutti che non possiamo permettercelo. Ma come crei un gruppo di lavoro basato su di essa? È quello che stiamo per vedere insieme.

Ascoltare è la regola numero uno per creare fiducia sul lavoro

Se ti stai chiedendo come creare un team di lavoro, ricorda che ogni gruppo è fatto di persone uniche, con punti di vista e background diversi. Un gruppo funziona quando c’è ascolto reciproco. Ma cosa significa?

Assicurati di dare il giusto spazio a ogni persona, affinché possa essere libera di esprimere la propria opinione, condividere un’idea o anche chiedere un aiuto, senza sentirsi in imbarazzo. Ascolta con empatia, ovvero vai oltre le parole per comprendere le emozioni e supporta i membri del tuo team per costruire un solido rapporto di fiducia.

Rendi le riunioni quanto più partecipative possibile

Fai in modo che anche i collaboratori più riservati diano il loro contributo. Ad esempio, prevedi che durante le riunioni ognuno esprima il proprio pensiero. A volte, basta anche una parola per rompere il ghiaccio e alimentare un dialogo costruttivo.

Quindi, fai domande e ascolta la risposta di tutti. Oppure, scegli a turno delle persone che discutano di uno degli argomenti all’ordine del giorno. Hai bisogno che tutti si sentano coinvolti e che percepiscano quanto sia prezioso il loro contributo.

Organizza riunioni periodiche

Oltre che umanamente spontaneo, è saggio mostrare ai tuoi collaboratori e alle tue collaboratrici che hai a cuore il loro benessere e che ti interessa sapere come stanno.

Dunque, potresti prevedere delle brevi e periodiche conversazioni private. Creare un ambiente sereno e concentrarti sulla vostra chiacchierata. Abbandona e-mail e cellulare, non farti passare alcuna chiamata: sarà più chiara la serietà con cui prendi la riunione.

Non si tratta di un meeting di valutazione. Quello che vuoi è sapere come sta la persona davanti a te. Come bilancia lavoro e vita privata? Sente che sta imparando qualcosa? Ha bisogno di un aiuto per lavorare meglio e con maggiore serenità?

Qualora emergano frustrazioni, evita la tentazione di offrire subito delle soluzioni. Chiedi piuttosto cosa potresti fare. Infine, definisci i prossimi passi e concorda eventuali azioni reciproche. Ringrazia per il confronto e renditi disponibile per future conversazioni.

Sollecita feedback continui

Al di là delle riunioni periodiche, è importante che collaboratori e collaboratrici sentano di poter condividere le proprie difficoltà o soddisfazioni in qualsiasi momento. Sicuramente, se ti mostri sempre disponibile e aperto, le persone saranno più propense a condividere eventuali problematiche. Ma è sempre bene cercare un modo per sollecitare feedback continui.

Ovviamente, per creare un buon gruppo di lavoro, chiedere feedback non basta. Una volta raccolti tramite sondaggi e riunioni, dovrai:

  - analizzare le informazioni raccolte, identificare i punti di forza e di debolezza del tuo team e implementare soluzioni adeguate;
  - condividere la tua analisi con il gruppo di lavoro;
  - fare un piano d’azione insieme al team.

Agire in modo rapido e trasparente fa sentire i tuoi dipendenti apprezzati e alimenta la loro fiducia nei tuoi confronti.

Come creare un team di lavoro: mostra apprezzamento per costruire un rapporto di fiducia

È vero, il tuo team riceve un guadagno in cambio del contributo che dà e il denaro è di per sé una forma di riconoscimento necessaria, ma non basta. Pensaci un attimo. L’ambiente di lavoro è dove trascorriamo gran parte del nostro tempo. Colleghi e colleghe sono le persone con cui condividiamo le giornate e che, molto probabilmente, possono vedere le emozioni che viviamo. Dunque, è un luogo in cui dobbiamo sentirci compresi e a nostro agio.

Apprezzare il lavoro del tuo staff è tutt’altro che irrilevante. Non darlo mai per scontato:

  - riconosci i loro successi sia privatamente che pubblicamente – se si sentono gratificate e riconosciute, le persone del tuo team tendono a essere più produttive e dedite al lavoro;
  - dai fiducia, se vuoi che sbocci anche nella tua azienda – è sempre così, anche al di fuori del lavoro, se dai fiducia è molto probabile che tu la riceva in cambio. Fa’ in modo che i tuoi collaboratori siano stimolati a crescere, assegnando qualche piccola responsabilità in più. Si sentiranno valorizzati, più coinvolti e più responsabili nei confronti della squadra.

Crea un gruppo di lavoro affiatato 

Selezionare i migliori professionisti non basta, il lavoro di squadra è cruciale. Ma instaurarlo è tutt’altro che semplice. Ecco 3 azioni che potresti implementare subito per creare un team di lavoro affiatato.

Condividi il tuo “perché” per creare un team di lavoro basato sulla fiducia

Prima di tutto, adoperati affinché le persone del team comprendano e condividano il tuo perché. Ovvero, la ragione che motiva i tuoi sforzi e ti spinge a impegnarti con ardore ogni giorno. Oltre a essere competenti, è importante che le persone intorno a te si sentano motivate. Se credono negli obiettivi comuni e ne comprendono lo scopo, riescono a esprimere le loro conoscenze e abilità in modo più efficace e partecipato.

Valorizza sia il singolo che il gruppo

Fai in modo che la divisione dei compiti sia tale da valorizzare sia il singolo che il gruppo. Ciascun progetto, infatti, è suddiviso in diverse attività, ognuna delle quali richiede specifiche competenze, conoscenze e soft skill. Diviene cruciale assegnare a ciascuno il ruolo per cui è più adatto. Ci sono persone creative, altre maggiormente attente ai dettagli o con più spiccate doti organizzative. Dalla collaborazione di tutti, nasce sempre un ottimo lavoro.

Prevedi uno scambio di ruolo ogni tanto

Se vuoi creare un gruppo di lavoro vincente lo scambio di attività tra i vari collaboratori può essere una strategia efficace. Servono molta attenzione e supporto, ma questa pratica rende più consapevoli le persone dell’impegno dei propri colleghi, delle reciproche difficoltà e tempistiche. Oltre ad aumentare la creatività del gruppo, alimentando nuove idee e punti di vista. Un esempio molto semplice? Inizia consentendo a tutti di coordinare a turno una riunione.

Tutto questo richiede una buona consapevolezza delle attitudini del tuo staff. È impegnativo? Certo, ma aumenta l’armonia e la fiducia sul lavoro e produce risultati orientati agli obiettivi di business.

Come creare un team di lavoro basato sulla fiducia: prenditi cura delle persone

La fiducia non può essere imposta, deve essere guadagnata. Ed è importante chiederci come mostriamo agli altri che siamo degni di riceverla. Atteggiamenti coerenti, empatia, trasparenza e capacità di delegare sono essenziali per alimentare l’armonia e conquistare la fiducia dei tuoi collaboratori.

Uno degli aspetti più importanti è prenderti cura delle persone della tua squadra. Mostra loro di avere a cuore il loro benessere. Fa’ che si sentano ascoltate, comprese, apprezzate e perfino tutelate. Percepiranno di far parte di una squadra che lavora per un obiettivo comune.

In più, oltre agli effetti positivi su tutto il progetto, quando un team funziona, traspare anche all’esterno. Clienti, partner e futuri collaboratori percepiranno sensazioni positive.

Per creare un team di lavoro servono tempo e dedizione continua. Potrebbe richiederti dei cambiamenti anche importanti. Riuscirci da soli non è semplice. Un Coach esperto può aiutarti in questo percorso di crescita, in cui è possibile lavorare su sé stessi, comprendere meglio gli altri, sviluppare l’empatia e le abilità necessarie.

Qsfera si avvale di Coach professionisti che possono supportarti per far crescere il tuo gruppo di lavoro in maniera solida e sostenibile nel tempo. Contattaci senza impegno e scopri tutte le nostre proposte. Ti forniremo le informazioni di cui hai bisogno e pianificheremo insieme un programma di coaching efficace per ottenere i risultati che desideri.

 

  fabiola-giffoni-q-sfera  

Scritto da: Fabiola Giffoni


Coach e Formatrice specializzata in ambito business. Per Qsfera e per Studio Essepi affianca imprenditori e collaboratori per fare chiarezza sugli obiettivi del mangement, facendo emergere il potenziale degli stessi, per il raggiungimento di risultati personali e professionali.