Come allenare la resilienza e affrontare le sfide di ogni giorno

Come allenare la resilienza e affrontare le sfide di ogni giorno

 

La vita ha i suoi alti e bassi. Le battute d’arresto inattese e i cambiamenti improvvisi possono sconvolgere le tue certezze dall'oggi al domani. Non puoi evitarlo. Ma se sai come allenare la resilienza, puoi affrontare, superare e uscire più forte dalle esperienze difficili che ti mettono alla prova.

Essere resilienti implica il saper reagire al cambiamento in modo positivo ed emergere dagli eventi più forti di prima. Dunque, poiché nulla rimane com’è per sempre, la cosa migliore che puoi fare è sforzarti di vedere ogni cosa che ti accade come una sfida, a prescindere che sia nel lavoro o nella vita privata. Puoi trasformare ogni situazione in un’occasione preziosa per imparare e crescere.

Ma la resilienza è un’attitudine con cui nasciamo o può essere allenata nel tempo? Imparare a diventare più resilienti si può. Certo, richiede pazienza, pratica e fatica, ma ognuno di noi può sviluppare questa abilità essenziale per la vita. Ecco alcuni preziosi consigli per riuscirci.

Cos’è la resilienza

La resilienza è la capacità di adattarsi quando le cose non vanno come ci aspettavamo. Le persone resilienti sono in grado di attingere alle proprie capacità e punti di forza per affrontare le sfide della vita e andare oltre. Dunque, è quella la forza interiore che ci consente di vivere momenti anche molto difficili senza lasciarci spezzare dagli accadimenti.

Tuttavia, essere persone resilienti non significa essere immuni dal provare tristezza, rabbia o frustrazione, ma piuttosto saper accogliere anche i sentimenti negativi, senza esserne vittime. Essere resilienti significa saper attraversare un momento difficile, con la consapevolezza che si tratti anche di un’opportunità di crescita personale.

Quindi, la resilienza non risolve certo i problemi, ma ci consente di guardare oltre e andare avanti. Ed è proprio questo uno dei concetti essenziali: trasformare qualsiasi cosa ci accada in un insegnamento utile alla nostra evoluzione. Tutto cambia e, nonostante possa provocare sofferenza, stress e smarrimento, dovrebbe indurci a crescere.

Come allenare la resilienza

La resilienza è ciò che dà alle persone la forza psicologica per affrontare lo stress e le difficoltà. È il serbatoio mentale a cui attingere nei momenti di bisogno, per superare gli eventi complessi senza crollare. La buona notizia è che non si tratta di una attitudine innata. Ognuno di noi può apprendere come sviluppare la resilienza e allenarla.

Certo, non sarà semplice e può volerci del tempo, ma il segreto sta proprio in un allenamento costante e fiducioso. Anzi, aspettarti di diventare subito una persona resiliente potrebbe innescare delusione e frustrazione. Invece, è proprio quel passo che decidi di fare ogni giorno dentro di te a fare la differenza. Qui vogliamo suggerirti alcune preziose abitudini che possono darti una mano a capire come allenare la resilienza.

Accogli le situazioni per quello che sono

Ci sono situazioni che possiamo cambiare e altre per cui invece non possiamo far nulla. Sapere come sviluppare la resilienza significa imparare a distinguerle, accettare ciò che non possiamo cambiare e trovare la forza per agire laddove c’è spazio per evolvere.

In tutto questo, un grosso aiuto arriva dalla capacità di saper ascoltare le nostre emozioni: ci raccontano cosa sentiamo e ci dicono cosa vorremmo di diverso. Se ci ostiniamo a rifuggirle, precludiamo a noi stessi una grossa opportunità di scoperta.

Ascoltare quello che provi ti consente di immergerti nella situazione per quella che è e lasciare emergere le possibili soluzioni. Dunque, è necessario fermarsi per comprendere cosa stiamo provando con assertività, senza esserne travolti. Può essere faticoso e doloroso, ma ci aiuta a crescere e a vedere nuove prospettive.

Ad esempio, se vivi un senso di frustrazione sul lavoro, è importante affrontare ciò che provi, attraversare il momento e guardarlo in faccia, per capire cosa non ti piace e cosa desideri cambiare. Ci vuole una buona capacità di attenzione verso di sé e, allo stesso tempo, una bella dose di capacità analitica. Ma è l’approccio più efficace per ponderare le giuste azioni da intraprendere.

Impara dagli errori

Sbagliando s’impara. Lo sappiamo, ma al momento opportuno tendiamo a dimenticarlo e facciamo prevalere delusione, confusione e rabbia. Senza dubbio, è importante accettare queste emozioni, ma è poi fondamentale elaborarle e concentrarsi su quanto possiamo imparare. 

Quindi, cosa fare di fronte a un eventuale insuccesso? Ci sono dei passi ben precisi da seguire:

  - analizzare la situazione;
  - riconoscere le tue responsabilità;
  - evidenziare anche quanto di buono è stato fatto;
  - imparare ad affrontare eventi simili in modo più efficace.

Essere consapevole delle tue responsabilità significa riconoscere il potere di migliorarti ed evitare di ripetere gli stessi errori in futuro. Davanti a una difficoltà, la frustrazione tenderà sempre a emergere, ma se tieni a mente quello che hai costruito e l’esperienza che hai accumulato, ti renderai conto che puoi attingere a un bagaglio prezioso per alimentare la tua autostima.

Crea relazioni forti e fai rete

 Circondarti di persone con cui condividere il tuo percorso è cruciale per allenare la resilienza. Prova a pensare alle relazioni grazie alle quali ti senti più forte: che si tratti di lavoro, amicizia o famiglia, chi sono le figure su cui puoi contare? Quelle persone sono una fonte di energia, uno specchio lucido e un orecchio amorevole, possono stimolarti, darti calore e sostenerti, sia nei momenti belli che in quelli brutti.

Fare rete è un aspetto fondamentale anche in ambito lavorativo. Collaborare è il segreto per andare avanti e raggiungere nuovi traguardi. Ma è anche importante per instaurare quei contatti capaci di sostenerti nella caduta e farti balzare in alto verso i tuoi successi. 

Esercita la capacità di reinventarti

Le cose cambiano. A volte, le trasformazioni sono graduali e meno apparenti. Quasi senza accorgercene, ci ritroviamo dentro routine nuove, pensieri diversi, interessi inaspettati. Altre volte, invece, arrivano come un terremoto. Ed è soprattutto in questi ultimi casi che allenare la resilienza è fondamentale, in particolare in ambito lavorativo.

Ad esempio, la pandemia ha costretto tante persone a reinventarsi. Ma dopo lo spaesamento iniziale, più che comprensibile, per far fronte ai cambiamenti lavorativi importanti sono necessarie una buona consapevolezza di sé e la voglia di continuare a scoprirsi. Senza queste 2 caratteristiche, sviluppare resilienza diventa molto complesso.

Dunque, in circostanze imprevedibili e stressanti, abbattersi e lamentarsi del destino ingiusto non serve a nulla. Una persona resiliente agisce:

  - analizza e valuta le proprie competenze e le conoscenze acquisite attraverso ogni esperienza lavorativa, senza tralasciare nulla;
  - pensa ai diversi ruoli ricoperti nella vita lavorativa e trova quelle caratteristiche che possano tornare utili nella vita professionale. E, perché no, valuta quanto realizzato nella vita privata per trovare connessioni possibili con abilità spendibili in ambito professionale;
  - trova l’incrocio tra i suoi talenti, esperienze e interessi per creare nuove opportunità.

Lasciarsi prendere dalle emozioni è pericoloso. Per questo la resilienza è un’abilità da allenare con costanza, poiché permette di avere una visione chiara di quanto stia accadendo e consente di agire con lucidità per superare le avversità.

Come allenare la resilienza: affidati a un percorso di coaching professionale

Essere persone resilienti non significa subire la realtà dei fatti senza provare emozioni. Non si tratta di ignorare il problema, quanto piuttosto di accogliere la difficoltà e attraversarla, lasciando emergere le proprie risorse personali. Agire consente di acquisire maggiore consapevolezza, alimentando un circolo virtuoso che aiuta a evolvere. Naturalmente, è fondamentale calibrare le proprie azioni e obiettivi, affinché siano realistici e raggiungibili. 

Allenare la resilienza è un processo che richiede tempo e pratica. Se non sai come sviluppare la resilienza necessaria a darti la spinta giusta per superare gli ostacoli che la vita pone sul tuo cammino, trova una guida esperta che possa aiutarti. Un percorso di coaching personalizzato saprà darti l’impulso per affrontare le tue sfide con più fiducia e positività.

Qsfera si distingue per la competenza e l’elevata professionalità di Coach esperti e competenti, che sapranno aiutarti a trovare in te il potenziale necessario per raggiungere i tuoi obiettivi. Contattaci senza impegno e scopri cosa possiamo fare insieme per allenare la tua resilienza.

 

  fabiola-giffoni-q-sfera  

Scritto da: Fabiola Giffoni


Coach e Formatrice specializzata in ambito business. Per Qsfera e per Studio Essepi affianca imprenditori e collaboratori per fare chiarezza sugli obiettivi del mangement, facendo emergere il potenziale degli stessi, per il raggiungimento di risultati personali e professionali.